La gestione del rifiuto urbano non differenziato: presente e futuro

Acam Ambiente S.p.A., nell'anno 2012 ha smaltito il rifiuto urbano non differenziato nei seguenti impianti:

  • Impianto di bioessicazione e produzione CDR (Comune di Vezzano Ligure);
  • Impianto di trattamento del Cermec (Comune di Massa Carrara);
  • Impianto di discarica di Val Bosca (Comune della Spezia);
  • Stazione di triturazione e vagliatura in loc. Boscalino (Comune di Arcola);

L'impianto di bioessicazione e produzione di CDR, a seguito di incendio in data 3 marzo 2013, attualmente funziona come stazione di triturazione e vagliatura. Il ripristino totale dell'impianto è previsto nei primi mesi dell'anno 2014.

Nell'anno 2012 Acam Ambiente S.p.A. ha smaltito i rifiuti urbani non differenziati dei Comuni della Provincia della Spezia pari a circa 84.112 ton così suddivisi nei seguenti impianti:

  • impianto di bioessicazione e produzione di CDR (Comune di Vezzano Ligure) - 64.193 ton;
  • stazione di triturazione e vagliatura in loc. Boscalino (Comune di Arcola)- 12.535 ton;
  • impianto di trattamento Cermec (Comune di Massa-Carrara) - 5.905 ton;
  • impianto di discarica di Val Bosca (Comune della Spezia) - 1.478 ton;

La produzione di CDR (combustibile da rifiuto) è stata pari a 26.718 ton e lo stesso è stato conferito presso impianti di termovalorizzazione, cementifici e impianti di recupero.

La produzione di FOS (frazione organica stabilizzata) è stata pari a 13.324 ton ed è stato conferito presso le nostre discariche di Vallescura (Comune di Riccò del Golfo) e di Le Gronde (Comune di Bonassola).

Nel futuro prossimo Acam Ambiente S.p.A., in ottemperanza al Piano dei rifiuti della Provincia della Spezia, ha iniziato l'iter progettuale ed autorizzativo per la realizzazione di una discarica di servizio in loc. Mangina - Comune di Borghetto Vara e di una discarica in loc. Saturnia - Comune della Spezia.

Inoltre Acam Ambiente S.p.A. ha approvato in C.d.A. uno studio di prefattibilità per la realizzazione di un impianto di digestione anaerobica per la valorizzazione energetica della FORSU (Frazione Organica) completa di trattamento del digestato tramite project financing di iniziativa privata.