Gestione delle discariche: indice di compattazione

Indice di compattazione
L’indice di compattazione è un parametro che evidenzia il rendimento della discarica e quindi la sua efficienza.

Il rilievo topografico e la registrazione dei quantitativi di rifiuto in ingresso hanno reso possibile la determinazione del grado di compattazione netto, senza coperture, nel breve periodo, che è pari a 1,15 t RU/m3, valore ottimale se confrontato con i dati di altri impianti similari i quali raggiungono valori di 0,8-1,00 t RU/m3.

 

Riduzioni volumetriche
Allo scopo di quantificare la volumetria di rifiuto abbancato, si è proceduto ad eseguire giornalmente e per trenta giorni i rilievi di dettaglio delle singole barche.

La riduzione volumetrica del rifiuto dopo 7 giorni si attesta attorno al 14% per raggiungere dopo 28 giorni oltre il 30%.

 

Conclusioni
I rifiuti urbani sottoposti al processo di biostabilizzazione-igienizzazione a flusso unico raggiungono già, dopo 7 giorni di trattamento, valori di stabilità biologica entro i limiti indicati dalla letteratura nazionale ed internazionale nonché dagli orientamenti normativi nazionali ed internazionali.

Il processo di biostabilizzazione-igienizzazione permette di ridurre la propagazione delle emissioni odorigene all’esterno degli impianti, di diminuire in modo significativo la produzione di percolati ad elevato carico organico inquinante e di anticipare la produzione di biogas, di aumentare la durata temporale delle discariche e di ridurre in generale i tempi di after-care delle stesse.